Acquista i Pomodori Secchi Bio - Negozio online

Pasta ai ciliegini siciliani ispirata al Commissario Montalbano

Pasta ai ciliegini ispirata a Montalbano

Photo by Chiara Caprettini

Pasta ai ciliegini siciliani ispirata al Commissario Montalbano – Nordfoodovestest.

Presentazione e ricetta a cura di Chiara Caprettini.

Chissà com’è fatta la luna… Forse di latte, forse di neve, forse non ha consistenza. Una cosa la so: in Sicilia la luna è differente. Come se là, vicino alle montagne o a picco sul mare, si percepisse la sensazione del gigante che va a dormire, o del gigante che ti abbraccia. Forse è piena e lucente, come quella che Pirandello fa scoprire al giovane Ciàula per la prima volta. O forse no, forse è di carta, come quella che il papà di Montalbano racconta al proprio figlio.
Chissà quante forme può prendere, forse di giorno la luna diventa sole, rosso infuocato come i pomodorini, o forse con la nebbia si fa marroncina come i capperi, stridente come le acciughe salate e bagnate dal mare. Chissà se è di carta, perché se è davvero di carta, allora che tipo di carta è? Carta velina, carta regalo, cartoncino? In ogni caso, è una carta profumata, di sole di pistacchi di burrasche e di vento. Illumina tutto, e anche noi, davanti a quella meraviglia, ci crediamo – come ci racconta Camilleri – crediamo a ciò che ci dicono o forse crediamo a ciò che vogliamo. E ce la portiamo con noi, tra mari di stelle, di pomodorini piccanti e di cristalli di sale.

Dedichiamo questo piatto alle nostre personali lune, e lo possiamo fare perché in quei luoghi di calda Sicilia il nostro affezionato Commissario Montalbano si muove scaltro, saltellando tra luoghi, persone e storie come acciughe nel mare. Mi immagino il grande Camilleri che scrive, magari in silenzio, magari pensando ad alta voce, magari sorridendo intimamente. Lui, che io confondo sempre con il suo personaggio, un Commissario che è prima di tutto un garante e protettore di gesti e scene di vita. E allora eccoli a tavola con noi, Autore e Personaggio, mente e vita insieme, a tirare su gli spaghetti con tutto quel bel sughetto. E, come direbbero entrambi, “Guai a chi rompe!”

Mi sono liberamente ispirata ai gusti di Montalbano: pasta e pomodorini secchi. Allora ho scelto il Ciliegino secco Ciappa di Agriblea, essiccato al sole di Sicilia da agricoltura biologica, così rosso che nemmeno un tramonto infuocato, così bello e rotondo, perfetto e imperfetto insieme, che nemmeno la luna nelle sere più nitide…

Pasta ai ciliegini siciliani
Ingredienti per 4 persone
320 g di spaghettini; 50 g di pomodorini ciliegino secchi bio Ciappa Agriblea; qualche cappero dissalato; 8 cavoletti di Bruxelles; 4 filetti di acciughe; qualche pistacchio sgusciato; 1 cucchiaio di pangrattato; 1 spicchio d’aglio; olio evo, sale e pepe q.b.; peperoncino secco in polvere e origano.

Pasta ai ciliegini ispirata a Montalbano

Photo by Chiara Caprettini

Preparazione

  • In una padella, insaporite qualche minuto l’aglio con un cucchiaio d’olio insieme a capperi, acciughe, pistacchi spezzettati e un pizzico di peperoncino. Aggiungete i cavoletti di Bruxelles tagliati a striscioline e cuocete per cinque minuti a fiamma bassa.
  • Buttate la pasta in abbondante acqua bollente salata. Nel frattempo scaldate una piastra e grigliate i pomodorini per qualche minuto fino a farli un po’ abbrustolire. Lasciateli raffreddare.
  • Scolate la pasta al dente, unitela al condimento di acciughe e cavoletti, allungate con due cucchiai di brodo di cottura. Unite i pomodori alla brace tagliati a pezzetti,  il pangrattato, qualche fogliolina di origano e generoso Extravergine. Finite con del peperoncino in polvere; che è sempre un meraviglioso tocco finale!

Sapete da dove mi è arrivata l’ispirazione di abbrustolire un po’ i pomodorini? Facendo ricerche ho trovato che il ristorante A’ Rusticana di Ibla (Ragusa) è stato scelto come set per la serie televisiva su Montalbano. Il segreto di questo posto? Più di uno: certamente il fascino, unitamente a una tradizione che prosegue dal 1975 e che tuttora viene portata avanti con passione e dolcezza da Arianna, figlia del fondatore Giorgio Veninata. Proprio lei mi racconta il loro piatto forte: gli Spaghetti con pomodoro arrosto. Spaghetti o cavati fatti in casa, ma “gli spaghetti sono più buoni” mi dice Arianna felice di questa loro delizia. Tutti a Ragusa Ibla quindi, nel frattempo proviamo – anche se solo lontanamente – a riprodurne il sapore a casa!

Recipe for Agriblea by Chiara Caprettini: https://nordfoodovestest.com/  

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia una risposta